Madonna di Costantinopoli

Il 24 luglio ad Agropoli si festeggia la Madonna di Costantinopoli, da sempre considerata la protettrice dei pescatori. E’ una delle feste più suggestive e sentite di Agropoli, il momento più importante di questa grande festa solenne è alla fine della Processione per le vie del paese, quando la statua della B.V Di Costantinopoli, viene imbarcata al molo grande e si da inizio alla processione in mare che si conclude con uno straordinario spettacolo pirotecnico.
Partecipare alla processione a mare è un esperienza unica. Sulla barca tra il silenzio, la preghiera e la tradizionale musica della banda si può ammirare la costa di Agropoli che la Madonna al suo passaggio benedice perché protegga la città, le famiglie e soprattutto il mare e chi vi naviga.
Tutta la Città di Agropoli in questa festa gioisce e con lei la gente di passaggio, i turisti e quanti sono ad Agropoli in quel giorno.
Il 24 Luglio vieni a festeggiare anche tu!

La rupe di Agropoli

Se cerchiamo Agropoli sul Web la prima immagine che ci mostrerà il nostro motore di ricerca è la rupe.
Si può osservare l’imponenza di questo monumento naturale dal porto della città.
Sulla sommità della rupe si affaccia la parte sud-est del centro storico con la Chiesa della Madonna di Costantinopoli e la porta dell’antico borgo.
Farsi scattare una foto con sullo sfondo questo singolare scorcio della costa Cilentana è d’obbligo quando si viene in vacanza ad Agropoli. È una location molto bella per gli appassionati della fotografia, soprattutto durante le prime ore del mattino.

Trentova di notte

Incanto è la parola che viene subito alla mente quando ci si trova in questo luogo durante la notte. La spiaggia di trentova è uno dei punti preferiti da residenti e turisti per osservare le stelle ad Agropoli. In questa baia lontani dall’inquinamento luminoso si può godere di uno spettacolo unico: le luci degli astri. Il palcoscenico di questo spettacolo è un luogo incantato.

Santi Patroni Pietro e Paolo

Il 29 giugno di ogni anno ricorre la festività dei SS. Pietro e Paolo, Santi patroni della Città di Agropoli. In occasione della festa le statue dei due Santi vengono condotte fuori dalla Chiesa madre e portate in processione dapprima per le strade del Borgo antico e, di qui, oltrepassata la monumentale porta del centro storico, giù per gli “scaloni” e le vie che scendono alla Marina, fino al porto, dove la festa si conclude attorno alla mezzanotte con l’immancabile spettacolo di fuochi pirotecnici. Accanto alla festa religiosa è poi quella civile: nei giorni 28 e 29 in Piazza della Repubblica si tiene la Fiera di SS. Pietro e Paolo, che vede la partecipazione di operatori autorizzati al commercio su area pubblica. Le tradizioni religiose sono molto importanti ad Agropoli. La popolazione di questa bella cittadina Cilentana e molto legata alle tradizioni, che ogni anno celebra con grande entusiasmo.

Agropoli rurale

Tutti conosciamo la baia di Trentova per la sua bellezza. Ma nei pressi della baia possiamo mirare altri suggestivi paesaggi. Come dei campi coltivati sapientemente dalla gente del posto, che durante il periodo estivo sono, per via della trebbiatura dorati.
Questi paesaggi bucolici fanno comprendere la passata vocazione di questa terra dedita all’agricoltura ed alla pastorizia.
Camminare per questi campi ci permette di riscoprire il contatto con la terra che l’uomo ha perduto e ci fa entrare in simbiosi con questo territorio, il Cilento unico al mondo.

La grotta dell’elefante

Le grotte dal’antichità sono state per l’uomo la prima casa, la grotta dell’elefante potrebbe essere stata una di queste. Il Cilento dalla costa frastagliata e discontinua è piena di insenature e baie, le quali ospitano grotte che l’uomo preistorico ha usato come propria abitazione. In questa terra sono numerose le testimonianze del passaggio dei primi uomini, le Grotte di Camerota ne sono un esempio. Le grotte da sempre affascinano e sono misteriose, attirano chi le scopre ad esplorarle all’interno. Le grotte sono anche lo scenario adatto per una scena romantica. Pensate di essere in questa grotta con la vostra dolce metà, immaginatevi di essere stesi uno accanto all’altro scambiandovi pene d’amore. La grotta è raggiungibile solo con canoe e barche! È bellissimo quando le imbarcazioni dei turisti entrano nel porto e vedono tra le prime cose di Agropoli questa incantevole grotta.

Il Castello Angioino Aragonese

Il Castello Angioino Aragonese di Agropoli che imponente si erge sul promontorio della città è una delle strutture storiche, da un punto di vista architettonico di maggior rilievo nel Cilento.
Il simbolo per eccellenza della città e tra i monumenti più fotografati del Parco del Cilento,Vallo di Diano e Alburni.
Il castello con le sue spesse mura, grandi bastioni ed enorme fossato da il senso di grande forza e potenza e rievoca nella mente antiche leggente di principi,dame e cavaliere. Il castello è il posto adatto per eventi unici ed esclusivi. Idoneo per qualsiasi occasione, l’edificio è aperto per qualsiasi circostanza da incontri culturali, corsi di formazione a grandi eventi. Il castello è il luogo perfetto dove coronare una storia d’amore.

 

Collina San Marco

Quando si è davanti ad un panorama come questo non si può che rimanere stupiti dalla sua bellezza. La costa di Agropoli che con quella di Castellabate chiudono il golfo di Salerno, offrono al turista dei panorami e degli scorci stupendi. L’unicità di questi luoghi non possono che far vedere questo territorio con occhi belli offuscando e mettendo da parte le cose brutte le cose che potrebbero andare meglio. In questo Cilento tutto è fantastico, spettacolare, magico!
Un territorio tutto da vivere che per capire bisogna esplorare, andare a cercare dalla costa con il suo mare cristallino dalle impotenti montagne incontaminate delle aree interne.

Baia di San Francesco

Un’ incantevole baia con una spiaggetta di ghiaia raggiungibile soltanto dopo una serie di scalini panoramici e sullo sfondo lo scoglio di San Francesco sul quale si erge una croce che non viene mai sommersa dalle onde.

Ci sono posti così detti del cuore che rimangono per sempre dentro di noi. Sono chiamati così perché sono dei luoghi che non si cancelleranno mai dalla nostra mente e faranno sempre parte della nostra della vita. Tutti abbiamo un posto dove rifugiarci, un posto dove ci sentiamo protetti. Molti trovano questo posto davanti a questo mare fantastico! Un mare tutto da vivere e da scoprire! Un mare che rimane sempre impresso nei nostri ricordi e che quando ci sentiamo soli ci ricorda di andarlo a trovare.

La porta e gli scaloni

La porta e gli scaloni sono i simboli della Città di Agropoli, è costituiscono l’entrata al centro storico. La Porta Bizantina, e gli Scaloni, sono annoverati fra i principali luoghi da vedere in una visita nella cittadina. Il Portale presenta due aperture, una principale ed una secondaria ad arco ribassato, più recente (di inizio Novecento). Sopra il Portale è presente lo stemma in marmo dei Duchi Delli Monti Sanfelice, gli ultimi feudatari di Agropoli, proveniente dall’ingresso del Castello. In cima al monumento si osservano cinque merli, due dei quali sono sormontati da sfere in pietra. Gli Scaloni per secoli sono stati l’unico accesso al borgo, ed oggi costituiscono uno dei rari esemplari di salita a gradoni in Italia. La salita è protetta da mura sormontate da merli con estremità sferiche che riprendono i merli del Portale. Ingresso maestoso e scenografico, obbliga più che invitare il turista ad essere fotografato. Venire ad Agropoli e non salire per questa strada, godere della bellezza del panorama, farsi una foto sotto l’antico portale è come andare a Roma e non farsi una foto sotto il Colosseo.
La città di Agropoli con questi due elementi: scaloni e porta si presenta realmente e metaforicamente porta del Cilento.
Salite queste scale, varcate l’antica porta della città ed innamoratevi della bellezza e vivete il borgo incantato.